Casa > Notizie > Notizie del settore > La profonda contea povera dell.....

Notizie

La profonda contea povera della Cina per creare una chitarra mondiale "Holy Land"

  • Autore:Michael
  • Rilasciare il:2017-12-27
Xinhua News Agency, Guiyang, 20 dicembre, "Questa chitarra, una venduta dalla nostra azienda ogni due sul mercato internazionale", ha detto Zhang Jiefeng, indicando una chitarra elettrica montata. Questo è il famoso marchio giapponese di Ibena.
L'ex povero contadino è ora uno dei produttori di chitarre di maggior successo in Cina. Ha lavorato come direttore generale della Guizhou Kaifeng Musical Instrument Manufacturing Co., Ltd. l'anno scorso ha prodotto più di 450.000 chitarre per l'esportazione, la fornitura dei primi dieci marchi di chitarra al mondo in sei, clienti in oltre 30 paesi.
Zhang Jie Feng, 42 anni, secondo i disegni forniti dalla produzione straniera. "Troppi ordini prima di Natale e ora non ci sono scorte", ha detto.
Circondato da montagne, la sua azienda copre un'area di 50.000 metri quadrati e si trova nella contea di Zheng'an, nella provincia del Guizhou, una delle aree più povere della Cina.
Per aiutare la popolazione locale a uscire dalla povertà, il governo della contea ha costruito un parco di chitarre internazionale e attualmente ha 29 produttori di chitarre come Divine Comedy. Zheng An è diventata una delle più grandi basi di produzione di chitarra al mondo, con una produzione annua di 5 milioni, il valore di produzione di 5 miliardi di yuan.
La compagnia di Kaifeng ha 600 lavoratori, per lo più contadini poveri nei villaggi vicini.
"Le prime persone non credevano che chitarre come Moeller e Massignu fossero state create da un gruppo di lavoratori migranti", ha detto Zhang.
Non suonerà la chitarra, ma ha familiarità con le 186 procedure per produrre una chitarra. Ha detto che è la mano che cerca la sopravvivenza a trasformare la mano del ritaglio in uno strumento musicale.
La chitarra come strumento musicale occidentale, 40 anni fa, divenne gradualmente popolare in Cina.
Nel 1993, Zhang Jie Feng arrivò a Guangzhou a più di 1.000 chilometri di distanza e lavorò come fabbrica di chitarre a Taiwan.
"Il mio villaggio è povero e la mia famiglia non può sostenere me ei miei tre fratelli maggiori nella scuola secondaria", ha detto.
Zhengan soffrì di una grave siccità nel 1992 e gli abitanti del villaggio dovettero allinearsi durante la notte per raccogliere la falda acquifera che fuoriesce dalle rocce carsiche.
Fabbrica a Guangzhou, Zhang Jie ha imparato a suonare la chitarra. Il capo apprezza la sua abile abilità e le sue qualità laboriose, elevandolo alla posizione manageriale. Nel 2007 hanno aperto la loro fabbrica di chitarre.
Deng Zhaotao, segretario del partito della contea di Zheng'an, ha affermato che la riforma e l'apertura della Cina e la sua globalizzazione economica hanno creato opportunità per le persone comuni intrappolate nelle montagne da generazioni.
Dopo la riforma e l'apertura, la Cina ha lasciato 700 milioni di persone fuori dalla povertà. I restanti 40 milioni di persone saranno completamente fuori dalla povertà entro il 2020.
I quadri hanno promesso di dare ai produttori di chitarre migliori prestiti, fabbriche, servizi e altro per aiutarli ad espandere la loro produzione. Inoltre, la temperatura e l'umidità sono anche molto adatte per la produzione di chitarra.
Il governo di Zhengan sta progettando di costruire il museo della chitarra più grande del mondo, ma ha anche istituito lezioni di chitarra nelle scuole.
"Speriamo che tutti nel mondo che amano la chitarra verranno qui per dare un'occhiata", ha detto Tang Zhaotao.
Il magistrato Wu Qi ha detto che il successo dei chitarristi ha liberato il pensiero della gente del posto e ha cambiato la loro concezione conservatrice.
"In Cina, i miracoli possono accadere sempre e ovunque, purché diamo al nostro partito una leadership forte e serviamo le persone industriose e sagge", ha detto.